Sciroppo di sambuco

17 luglio 2010

Una bevanda facile da realizzare anche a casa vostra.
sambucoIl sambuco è una pianta che appartiene alla famiglia delle Caprifoliacee. Fatta eccezione dei fiori e delle bacche mature, è una pianta tossica in quanto contiene cianuro e vari alcaloidi.
E’ appunto dai sui fiori,che soprattutto nel Tirolo e in molti paesi del nord Europa, si usa ricavare uno sciroppo gradevole, dissetante e particolarmente digestivo.
Durante il periodo della sua fioritura (maggio/giugno), si possono raccogliere i fiori e procedere alla preparazione secondo il metodo che segue.

Ingredienti

12 fiori
Gr. 700 di zucchero
1 limone
Lt. 1 di acqua
Gr. 20 di acido citrico

Preparazione

Raccogliere e lavare delicatamente i fiori e metterli in infusione nell’acqua per 24 ore assieme al limone tagliato a spicchi.
Trascorso il periodo di infusione, filtrare ed unire lo zucchero.
Per facilitare la miscelazione, lo zucchero può essere sciolto a parte con mezzo bicchiere di acqua calda.
Dopo aver mescolato il tutto, aggiungere l’acido citrico in modo da evitare processi fermentativi.
Se non volete adoperare l’acido citrico potrete aggiungere del succo di limone e conservare lo sciroppo in frigo a bassa temperatura.
Come ogni sciroppo può essere consumato come dissetante con succo di limone ed abbondante acqua fresca oppure come componente per vari cocktail gradevoli e analcolici.
Oltre che con il succo di limone, si abbina molto bene con il succo di mela verde.

Autore: Franco Tacconelli

www.cucinaconoi.it - Roma - C.F. 97553610581 - P.IVA 11328511008 - email info@cucinaconoi.it
Copyright © 2010 All Rights Reserved
This opera is licensed under a Creative Commons
Attribuzione Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Licenza Creative Commons