Gnocchi di patate

2 dicembre 2010
Dosi
4-6 px
Difficoltà
Media
Preparaz.
60'
Cottura
05'
KCal
Basse
Costo
Basso

gnocchi-di-patate-ingrIngredienti

1 kg g di patate farinose

300 g ca di farina

1 uovo

sale fino q.b.

noce moscata

Preparazione

gnocchi-di-patate-proc-1

1. Lavare le patate, e cuocerle con la buccia in acqua fredda.

2. Appena cotte scolarle e lasciarle intiepidire in modo da facilitare la pelatura.

3. Pelarle, passarle allo schiacciapatate e lasciare raffreddare su un piano di lavoro.

gnocchi-di-patate-proc-2

4. Ag­giungere gli altri ingredienti e impastare rapidamente, poichè una lavorazione troppo lunga renderebbe l’impasto colloso.gnocchi-di-patate-proc-3

5. Infarinare leggermente il tavolo di lavoro, o la spianatoia e tagliare l’impasto in più pezzi. Formare dei bastoncini della grossezza di un dito e tagliarli a tocchetti di circa  2 cm.gnocchi-di-patate-proc-4

6. Con l’aiuto di una forchetta, o l’utensile apposito, rigare gli gnocchi,  schiacciandoli leggermente con il pollice, e infarinarli leggermente per evitare che si attacchino.gnocchi-di-patate-proc-5

7. Cuocerli pochi per volta in abbondante acqua bollente salata, e scolarli appena vengono a galla.

8. Condirli con la salsa desiderata e servirli ben caldi.

gnocchi-di-patate

Note e… Sonia consiglia

a) E’ sconsigliato l’uso del passaverdure per passare le patate poichè rende la purea collosa.

b) Per rendere l’impasto più saporito, è possibile aggiungere 2 cucchiai di grana o parmigiano grattugiato, inoltre insaporendo e/o colorarando gli gnocchi con elementi caratteristici si possono ottenere gnocchi al nero di seppia, agli spinaci, alla zucca, allo zafferano, ecc.

c) Sostituendo una parte della farina con altrettanta semola di grano duro, si ottiene un composto più consistente.

d) Se dopo la cottura le patate dovessero risultare troppo umide, una volta pelate, metterle in forno ad asciugare.

e) Se si preparano in anticipo, è opportuno sbollentarli, raffreddarli in  acqua fredda, scolarli e ungerli con poco olio, dopo averli versati in una teglia.

f) Piatto tipico del Veneto e del Piemonte, ma ampiamente diffuso nella tradizione gastronomica di tutta Italia.

g) Si possono condire con diverse salse, quali: pomodorobolognese, pesto, burro e salviafunghi e salsiccia ecc.

e) Dopo cotte le patate possono essere passate allo schiacciapatate senza spellarle, la buccia verrà trattenuta dallo schiacciapatate.

 

Ricetta, foto e video a cura di Sonia Palermo e Angelo Solillo

www.cucinaconoi.it - Roma - C.F. 97553610581 - P.IVA 11328511008 - email info@cucinaconoi.it
Copyright © 2010 All Rights Reserved
This opera is licensed under a Creative Commons
Attribuzione Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Licenza Creative Commons