La complessità olfattiva

20 luglio 2010

spezie1Attualmente molti vini sono dotati di una bella intensità olfattiva, mentre sono meno numerosi quelli che presentano anche una ricca complessità. La complessità olfattiva è una caratteristica determinata dalla varietà delle sfumature odorose che formano il profumo del vino. La sua valutazione richiede maggiore attenzione di quella dell’intensità olfattiva, poiché si deve dare il tempo alle sostanze responsabili dei singoli profumi di liberarsi e di farsi riconoscere. Non è sufficiente avvicinare un paio di volte il bicchiere al naso per individuare i diversi sentori, anche se un degustatore esperto si rende subito conto se il profumo è semplice o articolato. La complessità olfattiva è quindi data dal numero di sfumature presenti nel profumo del vino, che si liberano dal bicchiere in successione, una dopo l’altra, e che si riconoscono con ripetute inspirazioni. Se riprendiamo l’esempio dell’intensità olfattiva, si potrebbe prendere il mazzo di 36 rose e metterlo a fianco di un cesto nel quale si può provare a creare la variegata combinazione del bouquet, per esempio, di un vino rosso maturo. Si può cominciare a mettere qualche spezie come chiodi di garofano e pepe, essenze legnose e liquirizia, confettura di prugna e viole appassite, un pezzetto di cuoio e altro ancora. La differenza è lampante. Nel caso del mazzo di rose la spiccata intensità è legata a una sola tipologia di profumo, quello della rosa, in quello del cesto misto a tante sfumature diverse. In questo secondo caso il profumo risulta decisamente più complesso. Inoltre, bouquet particolarmente ricchi di profumi eleganti e complessi, oltre a colpire l’olfatto durante l’inspirazione, possono lasciare in chi degusta un bellissimo ricordo, che può durare anche molto lungo.

Autore: Tommaso Aniballi

www.cucinaconoi.it - Roma - C.F. 97553610581 - P.IVA 11328511008 - email info@cucinaconoi.it
Copyright © 2010 All Rights Reserved
This opera is licensed under a Creative Commons
Attribuzione Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Licenza Creative Commons