L’importanza del cibo nel rispetto dell’ambiente

7 marzo 2012

Alla ricerca del giusto equilibrio tra l’alimentazione e l’ambiente.

carciofiUn vecchio articolo di Umberto Veronesi affermava che ” gli studi scientifici degli ultimi due decenni hanno focalizzato la ricerca dei fattori causali dei tumori dell’uomo sull’ambiente che lo circonda (…). Il termine ambiente in questo contesto non si riferisce solo all’aria che respiriamo, ma all’acqua che beviamo, al cibo con cui ci alimentiamo, al suolo su cui viviamo (…). La ragione è che il cibo che introduciamo può essere un veicolo delle sostanze cancerogene presenti nell’ambiente. In questa direzione la ricerca epidemiologica è attivissima ed ha dimostrato grandi differenze di incidenza dei tumori in aree geografiche diverse”.

Oltre alle forme tumorali in questi ultimi anni sono aumentate in modo esponenziale le allergie e le intolleranze alimentari. E’ paradossale che il sistema immunitario “reagisca” a sostanze che non riconosce più come ricostituenti dell’elemento fisico umano e li combatte come elementi  avversi. Evidentemente i sistemi di coltivazione, trasformazione e conservazione degli alimenti snaturano in modo sostanziale le loro componenti a tal punto da renderli “irriconoscibili” alla sistema immunitario.

I sistemi di coltivazione e di allevamento sono incentrati su livelli produttivi abnormi con una relativo impoverimento dei terreni e introduzione di sostanze chimiche nella catena alimentare.

Gli allevamenti si basano su una esasperata selezione delle razze, per produrre sempre più carne e latte che inevitabilmente raggiungono livelli qualitativi al di sotto della media.

Un’alimentazione sana, oltre ad un diritto di ognuno, rappresenta il percorso fondamentale per la salvaguardia ed il rispetto dell’ecosistema.

Un’agricoltura di tipo biologico e biodinamico è in grado di “liberare” il produttore dalla schiavitù della chimica con costi di produzione inferiori alla media, nel rispetto degli equilibri di natura.

D’altra parte è necessario sfatare il luogo comune che i prodotti alimentari coltivati senza concimi di sintesi e pesticidi siano necessariamente più costosi e dalle forme meno gradevoli.

A tale proposito cercheremo di illustrare nel corso del tempo i principali sistemi di coltivazione biologica e biodinamica in modo da fornire un quadro complessivo per una scelta consapevole dei prodotti alimentari.

 

Autore: Franco Tacconelli

www.cucinaconoi.it - Roma - C.F. 97553610581 - P.IVA 11328511008 - email info@cucinaconoi.it
Copyright © 2010 All Rights Reserved
This opera is licensed under a Creative Commons
Attribuzione Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Licenza Creative Commons